Stampa pagina
Accordo di doppio titolo
La Scuola offre la possibilità di conseguire il doppio titolo di dottorato (co-tutela di tesi). Per uno studente straniero pertanto è possibile svolgere un’esperienza di ricerca al Politecnico di Torino, attraverso l’attivazione di un programma di collaborazione tra quest’ultimo e il suo Ateneo. 

Esiste una procedura standard per l’attivazione di un percorso di co-tutela di tesi da parte di un dottorando di un’università straniera. È inoltre necessario che lo studente assicuri la propria presenza al Politecnico di Torino per un periodo non inferiore ai 12 mesi. 

All'arrivo bisognerà procedere con l’immatricolazione; sarà necessario inoltre corrispondere un importo inclusivo della tassa regionale per il diritto allo studio, dell’assicurazione, del contributo SIAE e della marca da bollo anche in caso di esenzione dal pagamento delle tasse universitarie. 

Per essere ammesso a sostenere l’esame finale sarà necessario aver ottenuto la valutazione positiva della tesi da parte del Collegio dei Docenti.
La tesi sarà in lingua inglese e la discussione avverrà di fronte ad una commissione composta da membri provenienti dalle due università coinvolte. La discussione si svolgerà presso l’università di provenienza, la quale si farà carico delle spese relative al trasferimento dei membri della commissione provenienti dal Politecnico.

Superato l’esame finale, sarà necessario caricare copia della tesi nel repository di Ateneo attraverso la attraverso la seguente procedura. La tesi sarà consultabile ad accesso aperto sull'archivio istituzionale IRIS.

Al termine del ciclo di Dottorato, l’università di provenienza dovrà trasmettere la documentazione ufficiale relativa alla conclusione degli studi e all'esame finale.

Verificati tutti gli adempimenti e la congruenza con quanto previsto nell'accordo di co-tutela, il Politecnico di Torino potrà rilasciare il proprio titolo di dottore di ricerca.